La Storia

Il CRS Ieri

Il Centro Radio Soccorso è un'associazione nata nel 1975 per la volontà di un gruppo di radioamatori, che decisero di adoperare la propria apparecchiatura ed il loro tempo libero per svolgere un servizio rivolto alla collettività: avvistamento e spegnimento incendi boschivi e servizio di assistenza stradale, quando ancora il “pronto intervento” dipendeva molto dalla buona volontà e dall'attenzione dei singoli cittadini.
Col passare del tempo il gruppo sentì la necessità di procurarsi un' autoambulanza per poter intervenire più rapidamente in caso di incidenti stradali.
Il 16 febbraio 1976 fu fondata l'associazione di volontariato “Pubblica Assistenza Centro Radio Soccorso- Utilità Pubblica Mugello S.M.S”, che s'impegnava a trasportare i malati agli ospedali, e, in particolare, ad effettuare trasporti gratuiti presso i centri specialistici degli emodializzati dislocati in gran parte della regione e quindi notevolmente lontani dal Mugello.
La nuova associazione incontrò subito un grande consenso da parte della gente, che ne apprezzava lo spirito di apertura e la volontà di coinvolgere tutta la popolazione in iniziative  tese a migliorare la qualità della vita.

Nel Maggio del 1976 il CRS si trovò ad affrontare il suo primo grande impegno: il terremoto del Friuli.
Furono inviati Volontari e materiale di ogni genere in soccorso alle popolazioni colpite dal sisma.
Finita l'emergenza del terremoto fu acquistata una nuova ambulanza che venne attrezzata a unità mobile di soccorso, con l'installazione a bordo di elettrocardiografo, farmacia specializzata, defibrillatore, etc.
Dal 1979, è iniziato il servizio di emergenza con medico a bordo.
Nel frattempo il Centro Radio Soccorso, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Borgo San Lorenzo e Vicchio, aveva iniziato a coordinare quello che dagli anni '80 in poi sarebbe diventato il servizio di Guardia Medica.
Nel 1979 e 1980 l'associazione venne ulteriormente impegnata in nuove, gravi calamità: i terremoti in Umbria e in Irpinia. Fu a seguito di questi due eventi che i volontari ritennero indispensabile dotare il CRS di mezzi e professionalità per gli interventi di Protezione Civile e dal 1984 iniziò la collaborazione con tutti gli EE.LL del Mugello, le Pubbliche Assistenze della Toscana e altre Associazioni.
Negli anni '90, grazie alle attività dei Volontari, al contributo dei Soci e della Popolazione dei due Comuni è stato ampliato il parco macchine per i Servizi Sanitari, Sociali e di Protezione Civile che ha permesso un numero maggiore di interventi sempre più qualificati.
AIUTI UMANITARI: progetto Bosnia, che ha visto il CRS parte attiva nella ricostruzione della città di Sanskij Most, con l'invio di aiuti umanitari dal Gennaio 1995 e la costruzione di un Poliambulatorio per un'utenza di 15000 abitanti.
PROGETTO CHERNOBYL – per oltre 10 anni ogni estate venivano accolti nelle Famiglie di vari Comuni del nostro territorio bambini bielorussi, provenienti dalla zona di Gomel, che ancora oggi risente in modo assai pesante dell'inquinamento nucleare avvenuto a Chernobyl nel 1986.

Il CRS Oggi

Il CRS è l'Associazione che ormai da oltre 40 anni risponde alle esigenze di soccorso socio-sanitario del Mugello.

L'impegno dell'Associazione copre le 24 ore con il servizio di Emergenza 118.

Inoltre viene svolta tutta una serie servizi per tutta la comunità Mugellana e non solo:
-trasporti sociali (3 pulmini e 2 auto che partono 2 volte al giorno, con autista e accompagnatore)
-ambulanze ordinarie per trasporto in ospedale e per dimissioni
-auto o mezzi attrezzati per chi deve seguire cicli di fisioterapia, chemio, radioterapia, dialisi o visite specialistiche.

La Protezione Civile è un altro settore che vede impegnato un gran numero di volontari, formati per la ricerca di persone smarrite, per spegnere incendi, soccorrere in caso di terremoto o alluvioni, per intervenire a ripristinare strade in cui si siano verificate frane.

Il CRS ha a disposizione un parco macchine dotato di 4 ambulanze per trasporti ordinari e emergenza, 5 macchine e 4 pulmini per i servizi sociali, di cui 4 mezzi attrezzati per il trasporto di carrozzine. Per quanto riguarda la Protezione Civile i mezzi a disposizione sono: un furgone radio per le comunicazioni e la gestione dei volontari nei casi di emergenza territoriale ed un pick-up allestito per lo spegnimento di incendi boschivi.